Segnalazioni letterarie

I cento pozzi di Salaga

I cento pozzi di Salaga Book Cover I cento pozzi di Salaga
Ayesha Harruna Attah
Marcos y Marcos

I cento pozzi di Salaga

Aminah vive in un villaggio sulla pista delle carovane, le piace cucinare e creare cose con le mani. Cucina per le carovane di passaggio, è timida e sensuale e sogna di cucire scarpe come suo padre e viaggiare per venderle. Il viaggio che l’aspetta è ben diverso, ma rivela il suo coraggio e la sua capacità di resistenza.
Wurche è la figlia di un re, una principessa mascolina e selvatica, una guerriera abituata a comandare. Sogna di governare insieme al padre e ai fratelli, per risolvere i conflitti interni e contrastare la rapacità degli europei. Non immagina che le chiedano invece di sposarsi, per cementare un’alleanza.
La guerra incombe e nei villaggi imperversano i mercanti di schiavi, che portano il loro bottino a Salaga, la splendida città dai cento pozzi. Uno di loro è Moro, cavaliere bellissimo e sensibile, eppure implicato in quel traffico osceno.
Aminah e Wurche si incontrano grazie a lui: sono una schiava e una principessa, ma entrambe devono conquistarsi la libertà. Le loro strade si incrociano a Salaga, la città degli schiavi.
Sogni e destino di due donne come noi nell’Africa precoloniale.

«Questo romanzo elegge Ayesha Harruna Attah come una delle voci più attraenti della narrativa africana emergente».
The Mirror

Ayesha Harruna Attah è nata ad Accra (Ghana) nel 1983, sotto il regime militare, ma in una famiglia di giornalisti molto aperta in cui le storie erano il pane quotidiano. Ha studiato alla Columbia University e alla New York University, per poi tornare in Africa e cominciare a scrivere nel 2012. I suoi primi due libri sono stati finalisti di premi prestigiosi (Commonwealth Writer’s Prize, Kwani Manuscript Project) e suoi testi sono stati pubblicati sul «New York Times Magazine». La prima scintilla di “I cento pozzi di Salaga” è il ricordo di una trisavola, venduta come schiava sul mercato di Salaga nel Ghana precoloniale, negli anni cruciali dell’aggressione europea. Celebrato in Africa per la profondità della ricostruzione storica e per la forza delle due protagoniste femminili, è in corso di pubblicazione in nove paesi. Ayesha Harruna Attah vive in Senegal.

Traduzione di Monica Pareschi

In libreria dal 13 Febbraio

Lascia un commento

Cuccioli di cani e gatti in regalo da privati, cani da associazioni, gatti e cuccioli da allevatori di animali in tutta italia.

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra.
maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi