Romanzi

La moglie del Santo

La moglie del Santo Book Cover La moglie del Santo
Corrado Occhipinti Confalonieri
Romanzo storico
Minerva Edizioni

Le lotte tra le diverse fazioni cittadine devastano e opprimono Piacenza. In corsa verso il potere, il nobile guelfo Tommaso Confalonieri incoraggia e promuove il matrimonio del proprio figlio, Corrado, con Eufrosina Vistarini, proveniente da una famiglia ghibellina alleata dei potenti Visconti. Durante i primi anni di matrimonio, Corrado si dimostra essere un marito più interessato al proprio divertimento che alla vita coniugale. Ma, durante una battuta di caccia, un involontario incidente provocherà un furioso incendio che metterà a repentaglio sia la vita dei concittadini sia la nomea del casato Confalonieri. Inaspettatamente, Corrado, logorato dai sensi di colpa, si avvia lungo un percorso espiatorio che lo unirà indissolubilmente alla moglie. Dove li condurrà la loro scelta? Quale sarà il loro destino?

4

Recensione

Essendo originaria di Piacenza è con qualcosa in più di un sano campanilismo che ho letto questo delizioso romanzo storico scritto da Corrado Occhipinti Confalonieri, diretto discendente della nobile casata Confalonieri. In poche righe il lettore si trova catapultato nel pieno del Basso Medioevo – erroneamente definito epoca oscura – in una città adagiata lungo le rive nebbiose del grande fiume Po, ma devastata dalle lotte di potere tra le fazioni dei guelfi e dei ghibellini e dominata, se non spaventata, dall’ingerenza dei nobili ed egemonici Visconti di Milano. Su questo impianto storico, sempre presente e ottimamente descritto, si dipana la vicenda umana di Corrado ed Eufrosina, uniti in un matrimonio combinato che ben presto si trasforma in un legame indissolubile fondato sia su un amore assoluto, che a tratti trascende il terreno, sia su un affetto sincero e caritatevole. Corrado, dilaniato dal pentimento conseguente al vasto incendio provocato dalla sua caparbietà, intraprenderà un percorso di fede che coinvolgerà anche la sua sposa, Eufrosina. La giovane, con incredibile spirito di abnegazione, asseconderà il marito permettendogli di prendere i voti e liberandolo, di fatto, dagli obblighi matrimoniali, pur restando intimamente ed eternamente a lui connessa. È con candido stupore che si seguono le vicende di questi due giovani che, pur godendo di agi e status sociale, sceglieranno un tracciato desueto che sfocerà in sacrifici personali oggi inimmaginabili.
Una sincera lode all’autore, Corrado Occhipinti Confalonieri, per aver permesso a me e a tutti i lettori di conoscere e amare Eufrosina, inspiegabilmente messa a margine della vita del marito, San Corrado Confalonieri.

Delicatissimi i protagonisti, Corrado ed Eufrosina, approfonditi e sviscerati nei percorsi mentali che li indirizzano verso scelte difficili.
Ottimi i personaggi secondari capaci di rispecchiare ogni caratteristica umana dell’epoca.
Splendide le ambientazioni in grado di evidenziare la città e le campagne circostanti nelle quali, in quei tempi, i boschi primordiali erano terreni di caccia e territorio di nessuno. Desidero segnalare che nella prima periferia di Piacenza, ed esattamente tra San Nicolò e Calendasco, esiste tutt’ora una zona detta “La Bruciata”, proprio a causa del vastissimo incendio provocato da Corrado.
La collocazione storica è precisa, dettagliata e resa magistralmente.
La narrazione, accompagnata da una prosa chiara e precisa, è lineare e consente di seguire con agio il filo espositivo.
In copertina una magnifica immagine tratta dal Codex Manesse, o Codice Manessiano, – conservato presso la biblioteca di Heidelberg – che ben rispecchia il contenuto del romanzo.

Commenti

  • Grazie di cuore per questa favolosa recensione, Elisabetta, che mi ha profondamente colpito. Riportare in vita personaggi vissuti oltre settecento anni fa era il mio intendimento e scoprire che le loro vicende suscitano emozioni è più di quanto potessi desiderare.

    • Grazie infinite per il tuo commento, Corrado.
      È stato un vero piacere leggere le avvincenti vite di San Corrado e di Eufrosina.
      Ti ringrazio moltissimo per avermi permesso di scoprire il tuo romanzo storico e ti esprimo tutti i miei complimenti. La delicatezza e la veridicità con le quali hai tessuto e gestito la trama sono perfettamente bilanciate. E, poi, leggere di Piacenza, la mia città, è un intenso piacere!

  • Grazie Corrado per avermi dato la possibilità di sognare, conoscere e apprezzare un periodo così lontano e altrettanto affascinante.
    Pagine che si divorano e rendono l’idea di quanto lavoro e ricerche hai fatto, complimenti davvero!!!

    • Grazie per il tuo commento, Franca.
      Condivido il tuo pensiero, il lavoro di ricerca di Corrado è stato minuzioso e lo si evince tra le pagine.
      Una narrazione che permette di entrare in un periodo storico a noi così lontano ma sempre molto affascinante.

Lascia un commento

Cuccioli di cani e gatti in regalo da privati, cani da associazioni, gatti e cuccioli da allevatori di animali in tutta italia.